IL COMUNE DONA 400 LIBRI ALLE BIBLIOTECHE SCOLASTICHE

Il Comune dona 400 libri alle Biblioteche scolastiche dell’Istituto Comprensivo di Poppi

 

Anche per l’anno 2021 il Comune di Poppi, tramite la Biblioteca comunale Rilli Vettori, ha potuto usufruire del finanziamento ministeriale noto come Decreto Franceschini, il cui fine è quello di sostenere economicamente l’intera filiera del libro, dalla produzione alla vendita, avvantaggiando contemporaneamente le biblioteche che possono così incrementare il proprio patrimonio con le ultime novità editoriali.

Il finanziamento ha consentito alla Biblioteca di Poppi di poter ampliare e aggiornare l’offerta libraria per i propri lettori, ma soprattutto ha permesso il completamento di importantissimi strumenti di supporto allo studio e alla ricerca, indispensabili per un’utenza come quella della Rilliana composta prevalentemente di studiosi e studenti universitari.

E anche per quest’anno il finanziamento del Decreto Franceschini ha supportato la ormai tradizionale e proficua collaborazione tra l’Assessorato alla cultura, guidato dall’Assessore Silvia Vezzosi, e quello alla scuola, consentendo di poter acquistare per le biblioteche scolastiche di qualsiasi ordine e grado dell’intero Comune di Poppi un patrimonio di circa 400 libri, con un investimento di circa 5.000 Euro, pari alla metà del contributo concesso.

Il Sindaco Carlo Toni, accompagnato dall’Assessore alla scuola Giovanna Tizzi, ha fatto visita a tutti i plessi scolastici, a partire dall’Asilo nido fino alla Scuola secondaria di primo grado, intrattenendosi a lungo con gli alunni e consegnando personalmente scatoloni di libri per le biblioteche e un libro in dono per ciascun bambino e ragazzo che sia iscritto nel 2021 a una prima classe.

L’accoglienza dei giovani scolari è stata entusiasta ed entusiasmante, così come la gratitudine del corpo insegnante, espressa ufficialmente dal Dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo di Poppi Prof.ssa Rita Giancotti.

La speranza è che tale importante operazione possa ripetersi con regolarità negli anni futuri.