POPPI E LA BATTAGLIA DI CAMPALDINO SUL PRESTIGIOSO MENSILE “MEDIOEVO” DI GIUGNO

 

LA COPERTINA E UN DOSSIER DI 24 PAGINE

DEDICATI AL CASTELLO DI POPPI

E ALLA BATTAGLIA DI CAMPALDINO

SUL PRESTIGIOSO MENSILE “MEDIOEVO”

_________________________________________

 

In concomitanza con la riapertura del Castello, la pubblicazione della rivista Medioevo che lo vede protagonista sulla copertina di giugno.

L’Amministrazione comunale di Poppi ha il piacere di informarvi che ha collaborato alla realizzazione di un Dossier dedicato a Poppi presente sul numero di giugno 2020 della rivista MedioEvo, il mensile di approfondimento storico dedicato all’età medievale più importante e diffuso a livello nazionale.

Il progetto storico, curato dall’ Associazione culturale Festival del Medioevo con la collaborazione di autorevoli storici, scrittori e giornalisti quali il Prof. Canaccini di cui porta la  firma, illustra inoltre le future progettualità del Comune di Poppi .

E’ stato un piacere collaborare con l’Associazione Festival del Medioevo ed il Prof. Canaccini, alla redazione per la rivista MedioEvo, il più importante e diffuso mensile a tiratura nazionale dedicato alla storia medievale, di uno speciale dedicando a Poppi ed il suo territorio, illustrato da immagini di alta qualità con specifici approfondimenti sulla sua storia medievale”. Afferma l’Assessore alla promozione del territorio Seri. “La presentazione del numero di giugno 2020 di MedioEvo era prevista durante un convegno al Castello, all’interno di un programma di attività artistiche ed eventi culturali che il Comune intendeva realizzare in occasione dell’anniversario della battaglia di Campaldino (11 Giugno San Barnaba). Purtroppo la pandemia ha rinviato il tutto al prossimo anno: “L’inferno a Campaldino” diventerà l’appuntamento fisso estivo annuale, realizzato dal Comune in collaborazione con Istituzioni, Università ed Associazioni, ispirato anche alla presenza di Dante ed alle opere dantesche collegate al teatro della battaglia”.

 Il Dossier inoltre, illustra il progetto dell’allestimento graduale del GuGhi Museum all’interno del Castello di Poppi:

“L’obbiettivo del GuGhi Museum sarà quello di divulgare, attraverso un percorso in crescendo, la storia dei Guelfi e dei Ghibellini  in modo semplice ma storicamente ineccepibile, allo scopo di fare chiarezza sui nomi e i simboli delle fazioni, partendo dalle loro origini, dal loro collegamento con i poteri universali del Medioevo, il Papato e l’Impero, in un crescendo di approfondimento e culminando nell’epica vicenda bellica casentinese” dichiara l’Assessore alla cultura Vezzosi.

Si ringrazia l’Associazione Festival del Medioevo, in particolare Dott. Federico Fioravanti ed il Prof. Canaccini.

La rivista sarà disponibile per la consultazione presso la Biblioteca Rilliana.

Vi auguriamo una buona lettura!

Allegati